[et_pb_image _builder_version=”3.2.2″ src=”https://www.iformaggidimoasca.it/wp-content/uploads/2018/05/formaggi-di-capra_.jpg” /][et_pb_text _builder_version=”3.2.2″]

Perché utilizzare il formaggio di capra?

Il formaggio di capra è più magro e più digeribile di quello di mucca e non irrita l’intestino; è anche più ricco di principi attivi che rassodano i tessuti e accendono il metabolismo.

Il latte di capra? Il più antico!

Andando indietro nel tempo, quello di capra è stato il primo ad essere munto e utilizzato dall’uomo: nell’antichità numerose civiltà del bacino Mediterraneo e in Oriente utilizzavano questo alimento come nutrimento principale per neonati e bambini.
Come composizione chimica il latte di capra, insieme a quello d’asina, è quello più simile al latte materno, anche se nel tempo è stato “scalzato” dal latte vaccino.

Alta digeribilità

I formaggi di capra sono più magri e digeribili rispetto ad altri formaggi. Inoltre il formaggi caprini sono meglio tollerati dalle persone allergiche alle proteine del latte vaccino, che spesso soffrono di disturbi intestinali e in alcuni casi tendono al sovrappeso.

Il latte caprino sazia di più ed è più ricco di nutrienti

E’ proprio così! Rispetto al latte vaccino, il latte di capra contiene più ferro (il doppio rispetto a quello di vacca) e calcio, minerale che aiuta a raggiungere prima la sazietà. La struttura molecolare del latte di capra permette di essere assimilate meglio, garantendo un alto indice di digeribilità rispetto al latte vaccino.

Inoltre, il caprino fresco è un formaggio magro: un etto contiene circa 250 kcal, indicato per le diete ipocaloriche.

[/et_pb_text][et_pb_image _builder_version=”3.2.2″ src=”https://www.iformaggidimoasca.it/wp-content/uploads/2018/05/Lavorazione-formaggi.jpg” /][et_pb_text _builder_version=”3.5″]

Caseificio Vigliani… qualità delle materie prima e cura dei dettagli

La lavorazione dei nostri prodotti è artigianale, fatta a mano e con occhio attento, guidato dall’esperienza.

Il nostro “segreto” è il lavoro a monte: l’igiene, la pulizia e l’attenzione con cui si lavora, partendo dall’alimentazione stessa delle capre; tutto questo fa sì che il nostro latte ha una carica batterica bassissima.

In questa azienda si lavora a “metro 0”, niente spostamenti, camion frigo e soprattutto niente latte dall’esterno.

[/et_pb_text]

[et_pb_text _builder_version=”3.2.2″]

Guarda come Marco impacchetta la nostra robiola

[/et_pb_text][et_pb_video _builder_version=”3.2.2″ src=”https://www.iformaggidimoasca.it/wp-content/uploads/2018/05/Packaging-quotidiano.-I-Formaggi-di-Moasca.mp4″ /]

[et_pb_text _builder_version=”3.2.2″]

Il nostro banco frigo, ricco di prelibatezze

[/et_pb_text][et_pb_image _builder_version=”3.2.2″ src=”https://www.iformaggidimoasca.it/wp-content/uploads/2018/05/11350654_929891040394351_5316292472768468133_n.jpg” /]